Deutsche Bank, il fondo hedge Hudson entra con il 3%

(Teleborsa) – Protagonista Deutsche Bank, che mostra un’ottima performance, con un rialzo del 3,46% in linea con l’intero comparto bancario europeo.

A fare da assist al colosso bancario tedesco, contribuisce la notizia che il fondo attivista di New York, Hudson Executive Capital, ha acquistato un partecipazione del 3,1% in Deutsche Bank diventando così uno dei principali azionisti dell’istituto di credito, da anni alle prese anni con un processo di ristrutturazione.

Tale mossa, oltre al parere favorevole del mercato, incassa anche l’apprezzamento del CEO della banca, Christian Sewing che ha commentato: “Doug Braunstein e Hudson Executive hanno una grande esperienza negli investimenti in società di servizi finanziari. Apprezziamo la fiducia di Hudson Executive nella nostra abilità di raggiungere gli obiettivi strategici”.

Lo scenario su base settimanale della prima banca tedesca come assets rileva un allentamento della curva rispetto alla forza espressa dal DAX30. Tale ripiegamento potrebbe rendere il titolo oggetto di vendite da parte degli operatori.

Per il medio periodo, le implicazioni tecniche assunte da Deutsche Bank restano ancora lette in chiave negativa. Qualche segnale di miglioramento emerge invece per l’impostazione di breve periodo, letto attraverso gli indicatori più veloci che evidenziano una diminuzione della velocità di discesa. Possibile a questo punto un rallentamento della discesa in avvicinamento a 8,688 Euro. La resistenza più immediata è stimata a 9,11. Le attese sono per una fase di reazione intermedia tesa a riposizionare il quadro tecnico su valori più equilibrati e target a 9,52, da raggiungere in tempi ragionevolmente brevi.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Deutsche Bank, il fondo hedge Hudson entra con il 3%