Deutsche Bank ha quasi azzerato l’utile. Giù le azioni a Francoforte

(Teleborsa) – Deutsche Bank resta in profonda crisi, con un utile quasi azzerato, mentre restano gravi dubbi sulla solidità patrimoniale dell’Istituto tedesco, fra i più colpiti dalla crisi. Il titolo, reagendo negativamente ai numeri, scivola di oltre il 5% alla Borsa di Francoforte.

La banca, che rappresenta una delle prime in Europa, ha visto crollare l’utile del 98% a 20 milioni di euro, anche se il risultato risulta al di sopra delle stime di consensus, che erano molto ampie (da una perdita di 22 milioni a un utile di 11). Giù del 20% anche i ricavi che si attestano a 7,4 miliardi di euro. 

Il coefficiente patrimoniale Cet 1 Ratio si attesta al 10,8%, contro attese per l’11,3%. La banca ha annunciato anche la cessione del 20% di Huaxia Bank, che avrà un impatto positivo sul coefficiente patrimoniale di 40 punti base.

La banca tedesca, dopo ben tre aumenti di capitale per complessivi 21,7 miliardi di euro, “è in piena fase di ristrutturazione”. Lo ha rimarcato il CEO John Cyran, sottolineando che, se sarà necessario, “la ristrutturazione sarà più dura”. Sin dal suo arrivo, infatti, il numero uno del gruppo ha avviato un piano lacrime e sangue, che punta a tagliare le attività rischiose, il personale (9 mila licenziamenti) e congelare i dividendi. 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Deutsche Bank ha quasi azzerato l’utile. Giù le azioni a Franco...