Descalzi (Eni) attacca i contratti a lungo termine sul gas: “sono un cappio al collo”

(Teleborsa) – Il numero uno dell’ENI Claudio Descalzi si scaglia contro i contratti a lungo termine sul gas, che definisce un “cappio al collo”, spiegando che fanno perdere centinaia di milioni alla compagnia del Case a sei zampe. “Se potessimo cancellare tutti i contratti lo faremmo subito”, ha affermato il manager in occasione di un evento sui mercati energetici in Confindustria. 

Descalzi ha parlato anche della possibilità di un ritorno dell’Eni in Iran nel 2016, aggiungendo che il Paese mediorientale ha presentato qualche giorno fa i nuovi contratti per lo sviluppo dei giacimenti di petrolio, che “devono essere compresi e studiati”. Inoltre, bisognerà capire quali “garanzie offrano”. 

Il numero uno dell’Eni ha poi affrontato la questione della cessione di Versalis, spiegando che “non è ancora stato fatto nulla”. La precisazione è stata fatta in relazione ai rumors che parlavano di un accordo già concluso. Poi, Descalzi ha aggiunto che si sta “discutendo con vari potenziali soggetti, ma non esiste ancora un compagno di viaggio” ed ha ricordato che restare nel polo chimico comporta un investimento da 1,2 miliardi, che la compagnia intende dividere con un partner. 

Proprio in relazione al piano di cessioni e dismissioni pianificato da Eni (le quote in Snam, Saipem e nella chimica Versalis), i sindacati hanno contestato le scelte effettuate dal management, sottolineando che in questo modo Eni resterebbe focalizzata sull’estrazione, un business che attualmente è in difficoltà. Per i leader di Cgil, Cisl e Uil, la cessione del polo chimico “rischia di mettere in discussione gli assetti produttivi e l’occupazione di un settore giustamente considerato strategico a livello europeo per l’industria manifatturiera”, mentre d’altro canto viene considerata vincente la strategia di Versalis di focalizzarsi sulla chimica verde, che viene giudicato “un settore in grande crescita e che riveste grande importanza sul piano della ricerca, della innovazione e per la creazione di una nuova filiera produttiva e occupazionale”.

Descalzi (Eni) attacca i contratti a lungo termine sul gas: “son...