Deraglia treno alta velocità, morti i due macchinisti

(Teleborsa) – E’ di due morti e più di una ventina di feriti il bilancio dell’incidente ferroviario avvenuto stamane nel Comune di Ospedaletto Lodigiano, nei pressi del casello della A1.

E’ accaduto sulla linea alta velocità in provincia di Lodi. A perdere la vita sono i due macchinisti mentre al momento risultano ferite 28 persone. Il treno era partito da Milano ed era diretto a Salerno.

RFI ha fatto sapere che dalle 5.30 di oggi, 6 febbraio, la circolazione è sospesa sulla linea AV Milano-Bologna per lo svio del treno 9595 Milano-Salerno nei pressi della stazione di Livraga, partito da Milano e diretto a Salerno.

Tutti i treni, in entrambe le direzioni, sono stati instradati sulla linea convenzionale Milano-Piacenza con ritardi fino a 60 minuti.s

Il prefetto di Lodi Marcello Cardone intervenendo in diretta telefonica ad Agorà, in merito all’indicente, ha dichiarato che “sul posto sono intervenuti subito Vigili del Fuoco, mezzi di soccorso e Polfer”. Secondo le prime ricostruzioni, si sarebbero ribaltate le prime due vetture, mentre le altre avrebbero proseguito sui binari, ma poi si sono fermate. Cardone ha fatto sapere che “la Procura di Lodi ha aperto un fascicolo” per valutare i fatti. Quanto ai “feriti sono tutti ricoverati all’ospedale di Lodi”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Deraglia treno alta velocità, morti i due macchinisti