Demanio: 18,3 milioni dal primo bando

(Teleborsa) – Oltre 18,3 milioni di euro e circa il 40% degli immobili aggiudicati. È il bilancio con cui si è chiuso il primo dei tre bandi nazionali di vendita degli immobili di Stato pubblicati dall’Agenzia del Demanio il 18 luglio scorso.

L’asta si è chiusa con 18 dei 50 beni aggiudicati per un valore complessivo di 18.387.940,77 euro: l’operazione ha riguardato edifici residenziali, commerciali, ex caserme, terreni, immobili storici, strutture industriali e direzionali.

Tra gli immobili quelli che hanno ricevuto più offerte sono stati i beni con caratteristiche di unicità e atipicità, come i piazzali ferroviari o le ex caserme, assegnati con il meccanismo dei rilanci e conseguenti cospicui incrementi sul prezzo a base d’asta.

Così a Bologna una porzione della Caserma Mameli è stata aggiudicata a un prezzo finale di 857.250 euro, dopo ben 25 rilanci; a Milano il Capannone Industriale di via Guglielmo Silva, che occupa un’area di oltre 900 mq nel distretto Citylife, è stato aggiudicato per 4.105.000 euro rispetto al prezzo di partenza di circa 3.400.000 euro.

Sempre a Milano, l’asta per l’Appartamento Loft Porta Ticinese ha coinvolto 4 partecipanti e si è chiusa dopo 12 rilanci raggiungendo un prezzo finale di 1 milione di euro. A Fermo la Vecchia Stazione, utilizzata come parcheggio di autobus, è stata aggiudicata per 1.550.000 euro con un rialzo del 136% rispetto alla base d’asta.

Tra i beni venduti di maggior valore ci sono anche l’area ad uso campo da golf a Rosolina, in provincia di Rovigo, la Palazzina Forte della Rocca, nel borgo storico di Bergamo Alta, e l’ufficio di Via Colli situato in una zona residenziale di Torino. Inoltre il locale ristorante in piazza San Pancrazio a Firenze, è stato aggiudicato con un rialzo di quasi il 19% sulla base d’asta.

Gli altri beni assegnati sono: un ex Casello Anas in Abruzzo; una vasta area di 6.968 mq adibita a distributore carburanti situata a Civitavecchia nel Lazio, e un locale commerciale, parte di Palazzo Piccolomini a pochi metri da Piazza del Campo a Siena. Aggiudicate anche una struttura commerciale e l’ex Caserma G.Pasini a Trieste, l’ex Caserma Du Werger in provincia di Cuneo in Piemonte e altri tre beni in Lombardia: un appartamento a Milano, una villa nell’hinterland a Pioltello e il piazzale Ferroviario di Tirano in provincia di Sondrio.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Demanio: 18,3 milioni dal primo bando