Deliveroo rivede al ribasso le stime per l’IPO a Londra

(Teleborsa) – Deliveroo ha abbassato la sua forchetta di prezzo, e quindi le sue aspirazioni, per la quotazione al London Stock Exchange prevista per mercoledì. Il prezzo delle azioni sarà compreso tra 3,90 e 4,10 sterline, nella parte inferiore del range che era stato in precedenza annunciato e che andava da 3,90 a 4,60 sterline.

Ciò porta la valutazione della società di delivery a una cifra compresa tra 7,6 e 7,85 miliardi di sterline, contro l’obiettivo precendente che puntava a 8,8 miliardi di sterline. “Deliveroo ha ricevuto una domanda molto forte da istituzioni di tutto il mondo”, ha spiegato un portavoce dell’azienda, ma “date le condizioni di mercato instabili, Deliveroo ha scelto di essere responsabile nella scelta del prezzo”.

La revisione al ribasso dell’IPO arriva dopo che alcuni dei maggiori gestori patrimoniali del Regno Unito si sono detti preoccupati per il modo in cui la società tratta le persone che effettuano le consegne e che potenziali interventi legislativi sui contratti dei fattorini potrebbero porre rischi al modello di business della società. Aviva, Legal & General, Aberdeen Standard, M&G e Scottish Mortgage sono alcuni dei grandi nomi della finanza britannica che hanno dichiarato che non parteciperanno alla quotazione.

“Penso che sia più difficile per Deliveroo replicare il suo successo – ha detto al Times James Anderson, manager del fondo d’investimento Scottish Mortgage – Penso che il loro modello abbia successo nell’insolita economia di Londra e sia molto più difficile che si diffonda altrove”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Deliveroo rivede al ribasso le stime per l’IPO a Londra