Deboli i mercati europei

(Teleborsa) – Milano è debole, in scia alle altre Borse di Eurolandia che aspettano l’avvio di Wall Street rimasta chiusa ieri per fesitivtà.

Sul mercato valutario, poco mosso l’Euro / Dollaro USA, che scambia con un calo dello 0,20%. Seduta positiva per l’oro, che sta portando a casa un guadagno dello 0,88%. Forte rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mette a segno un guadagno dell’1,57%.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota +105 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,78%.

Tra i mercati del Vecchio Continente discesa modesta per Francoforte, che cede un piccolo -0,35%, Londra è stabile, riportando un moderato -0,18%, e pensosa Parigi, con un calo frazionale dello 0,28%. Sessione debole per il listino milanese, che scambia con un calo dello 0,29% sul FTSE MIB; sulla stessa linea, depressa il FTSE Italia All-Share, che scambia sotto i livelli della vigilia a 27.834 punti.
Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, tonica Saipem che evidenzia un bel vantaggio dell’1,11%.

Guadagno moderato per Stellantis, che avanza dello 0,96%.

Piccoli passi in avanti per Prysmian, che segna un incremento marginale dello 0,86%.

Giornata moderatamente positiva per Recordati, che sale di un frazionale +0,86%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Telecom Italia, che ottiene -1,84%.

Vendite su Banco BPM, che registra un ribasso dell’1,74%.

Seduta negativa per Mediobanca, che mostra una perdita dell’1,58%.

Sotto pressione Tenaris, che accusa un calo dell’1,38%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Astaldi (+1,43%), Webuild (+1,32%), El.En (+1,27%) e Mediaset (+1,21%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Saras, che prosegue le contrattazioni a -2,05%.

Scivola MARR, con un netto svantaggio dell’1,93%.

In rosso Danieli, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,64%.

Spicca la prestazione negativa di Illimity Bank, che scende dell’1,64%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Deboli i mercati europei