Deboli i mercati del Vecchio Continente

(Teleborsa) – Giornata negativa per Piazza Affari e le altre principali Borse europee, orfane diWall Street oggi rimasta chiusa per la festa del Ringraziamento.

Sul mercato valutario, l’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,101. Nessuna variazione significativa per l’oro, che scambia sui valori della vigilia a 1.455,7 dollari l’oncia. Seduta in frazionale ribasso per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che lascia, per ora, sul parterre lo 0,59%.

Avanza di poco lo spread, che si porta a +160 punti base, evidenziando un aumento di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari all’1,24%.

Tra i listini europei sostanzialmente debole Francoforte, che registra una flessione dello 0,31%. Incolore Londra, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente. Si muove sotto la parità Parigi, evidenziando un decremento dello 0,24%. Sessione debole per il listino milanese, che scambia con un calo dello 0,61% sul FTSE MIB.

Apprezzabile rialzo a Milano per i comparti vendite al dettaglio (+2,88%), beni per la casa (+1,91%) e media (+1,73%).

Tra i peggiori della lista di Piazza Affari, in maggior calo i comparti viaggi e intrattenimento (-1,12%), costruzioni (-1,03%) e automotive (-0,99%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza Moncler (+2,42%), Amplifon (+0,92%), Unipol (+0,68%) e Saipem (+0,68%).

Nelle banche, giù il risparmio gestito: sotto pressione Azimut, che accusa un calo dell’1,83%.

Scivola Poste Italiane, con un netto svantaggio dell’1,44%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Danieli (+4,96%), Guala Closures (+4,19%), IMA (+4,16%) e OVS (+3,95%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Carel Industries, che prosegue le contrattazioni a -3,60%.

Crolla CIR, con una flessione del 2,86%.

Vendite a piene mani su Credem, che soffre un decremento del 2,57%.

Pessima performance per Reply, che registra un ribasso del 2,42%.

(Foto: © Federico Rostagno | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Deboli i mercati del Vecchio Continente