Deboli i mercati asiatici. Fantasia crolla al ritorno alle negoziazioni

(Teleborsa) – Il listino di Tokyo continua la seduta poco sotto la parità, con il Nikkei 225 che lima lo 0,61%, continuando sulla scia ribassista rappresentata da quattro cali consecutivi, in essere da venerdì scorso; sulla stessa linea, in lieve calo Shenzhen, che continua la giornata sotto la parità. Consolida i livelli della vigilia Hong Kong (-0,17%); variazioni negative per Seul (-1,09%). In lieve ribasso Mumbai (-0,41%); sulla stessa linea, in frazionale calo Sydney (-0,24%).

Intanto, sono cresciuti ancora i prezzi alla produzione in Cina, che a ottobre hanno mostrato un incremento tendenziale del 13,5% e si sono attestati su livelli record. Le obbligazioni del settore immobiliare hanno mostrato nuove perdite dopo che le azioni dello sviluppatore Fantasia Holdings hanno perso il 40% con il ritorno alle negoziazioni dopo sei settimane di stop (poiché la società aveva avvertito che potrebbe non essere in grado di far fronte ai propri obblighi di debito).

Seduta sostanzialmente invariata per l’Euro contro la valuta nipponica, che tratta con un moderato -0,07%. Sostanzialmente invariata la seduta per l’Euro nei confronti della divisa cinese, che scambia sui valori della vigilia. La giornata del 9 novembre si presenta piatta per l’Euro contro il Dollaro hongkonghese, che mostra un esiguo -0,12%.

Il rendimento dell’obbligazione decennale giapponese è pari 0,06%, mentre il rendimento del titolo di Stato decennale cinese scambia 2,91%.

Tra gli appuntamenti macroeconomici che avranno la maggiore influenza sull’andamento dei mercati asiatici:

Mercoledì 10/11/2021
02:30 Cina: Prezzi produzione, annuale (atteso 12,4%; preced. 10,7%)
02:30 Cina: Prezzi consumo, annuale (atteso 1,4%; preced. 0,7%)

Giovedì 11/11/2021
01:50 Giappone: Prezzi produzione, mensile (atteso 0,4%; preced. 0,3%)

Martedì 16/11/2021
06:30 Giappone: Indice servizi, mensile (preced. -1,72%).

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Deboli i mercati asiatici. Fantasia crolla al ritorno alle negoziazion...