Debole la Borsa di New York dopo i nuovi record

(Teleborsa) – La borsa di Wall Street taglia il traguardo di metà seduta con un andamento cauto mentre gli investitori continuano a sperare sul varo del tanto atteso piano di stimoli economici USA.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones è sostanzialmente stabile e si posiziona su 30.118 punti, mentre, al contrario, si posiziona sotto la parità l’S&P-500, che retrocede a 3.689 punti. In discesa il Nasdaq 100 (-0,88%); sulla stessa linea, poco sotto la parità l’S&P 100 (-0,31%).

In luce sul listino nordamericano S&P 500 il comparto energia. Tra i più negativi della lista dell’S&P 500, troviamo i comparti utilities (-0,82%), informatica (-0,77%) e sanitario (-0,45%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Exxon Mobil (+2,86%), Goldman Sachs (+2,11%), Walt Disney (+1,21%) e Home Depot (+1,16%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Pfizer, che ottiene -1,53%.

In rosso United Health, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,25%.

Spicca la prestazione negativa di Procter & Gamble, che scende dell’1,19%.

American Express scende dell’1,15%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Baidu (+6,60%), Tripadvisor (+3,19%), American Airlines (+2,38%) e Mylan (+1,96%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Nxp Semiconductors N V, che prosegue le contrattazioni a -4,68%.

Sensibili perdite per Garmin, in calo del 3,54%.

In apnea Moderna, che arretra del 3,23%.

Tonfo di Tesla Motors, che mostra una caduta del 2,91%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Debole la Borsa di New York dopo i nuovi record