Debole il settore utility italiano (-0,35%)

(Teleborsa) – Il Comparto utility in Italia si è mosso nella giornata odierna con un timido segno meno, in perfetta sintonia con l’EURO STOXX Utilities.

Il FTSE Italia Utilities ha chiuso a quota 25.445,89, in ribasso dello 0,35% rispetto alla chiusura precedente, mentre l’indice Utilities dell’Area Euro si ferma a 277,73, dopo aver esordito a 278,53.

Tra le azioni più importanti dell’indice utility di Milano, ribasso scomposto per Italgas, che archivia la sessione con una perdita secca del 2,33% sui valori precedenti.

Discesa moderata per Enel, che chiude la giornata del 12 novembre con una variazione percentuale negativa dello 0,51% rispetto alla seduta precedente.

Tra le azioni del Ftse MidCap, aggressivo avvitamento per Falck Renewables, che archivia la sessione in forte flessione, mostrando una perdita del 2,01% sui valori precedenti.

Frazionale ribasso per Acea, che chiude gli scambi con una perdita dello 0,78%.

Tra le small-cap di Milano, chiusura in profondo rosso per Alerion, che al termine della seduta esibisce una variazione percentuale negativa del 2,74%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Debole il settore utility italiano (-0,35%)