Debole il mercato americano nel giorno delle quattro streghe

(Teleborsa) – Viaggia in rosso Wall Street, dopo i record della viglia, e nel giorno delle “quattro streghe” in cui scadono contemporaneamente future e opzioni su indici e su azioni. Gli investitori continuano a sperare che il Congresso trovi l’accordo per varare il nuovo piano di aiuti all’economia americana da circa 900 miliardi di dollari. Sullo sfondo resta sempre la pandemia con i numeri preoccupanti e le nuove misure di contenimento che si stanno varando in molti Paesi.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones lima lo 0,51%; sulla stessa linea, si posiziona sotto la parità l’S&P-500, che retrocede a 3.704 punti. In frazionale calo il Nasdaq 100 (-0,32%); come pure, poco sotto la parità l’S&P 100 (-0,62%).

Nell’S&P 500, non si salva alcun comparto. Tra i peggiori della lista dell’S&P 500, in maggior calo i comparti energia (-1,26%), finanziario (-0,78%) e sanitario (-0,76%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, DOW (+2,63%), Cisco Systems (+0,84%) e Walt Disney (+0,65%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Intel, che ottiene -3,02%.

Soffre United Health, che evidenzia una perdita dell’1,66%.

Preda dei venditori Nike, con un decremento dell’1,64%.

Si concentrano le vendite su Chevron, che soffre un calo dell’1,37%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Baidu (+3,63%), Tesla Motors (+2,56%), Stericycle (+2,25%) e Broadcom (+2,19%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Intel, che continua la seduta con -3,02%.

In apnea Discovery, che arretra del 2,96%.

Tonfo di Discovery, che mostra una caduta del 2,77%.

Lettera su Bed Bath & Beyond, che registra un importante calo del 2,63%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Debole il mercato americano nel giorno delle quattro streghe