Debole il mercato americano

(Teleborsa) – Partenza all’insegna della cautela per la borsa di Wall Street, mentre continuano a deteriorarsi le relazioni tra Stati Uniti e Cina. Sul fronte macro, crolla il mercato edilizio nel mese di aprile con l’avvio di cantieri e permessi edilizi che hanno evidenziato una flessione a doppia cifra.

Nel frattempo, sale l’attesa per l’audizione del numero uno della Fed, Jerome Powell, al Senato, e del segretario al Tesoro Steven Mnunchin, sullo stato della ripresa dell’economia americana.

Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones lima lo 0,60%; sulla stessa linea, si muove al ribasso lo S&P-500, che perde lo 0,40%, scambiando a 2.942,12 punti. Senza direzione il Nasdaq 100 (+0,1%); in lieve ribasso lo S&P 100 (-0,35%).

Andamento negativo negli States su tutti i comparti dell’S&P 500. Tra i peggiori della lista del paniere S&P 500, in maggior calo i comparti energia (-1,26%), finanziario (-1,20%) e utilities (-1,00%).

La sola Blue Chip del Dow Jones in sostanziale aumento è Wal-Mart (+2,13%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Home Depot, che continua la seduta con -2,87%.

Scivola Walt Disney, con un netto svantaggio dell’1,77%.

In rosso Procter & Gamble, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,62%.

Spicca la prestazione negativa di Travelers Company, che scende dell’1,59%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Baidu (+10,42%), Viacom (+3,24%), Nvidia (+1,08%) e Adobe Systems (+1,08%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Marriott International, che continua la seduta con -3,41%.

Pesante Tripadvisor, che segna una discesa di ben -2,24 punti percentuali.

Nxp Semiconductors N V scende dell’1,53%.

Calo deciso per Tractor Supply, che segna un -1,52%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Debole il mercato americano