Debiti PA, l’UE deferisce l’Italia alla Corte europea per ritardi pagamenti

(Teleborsa) – L’UE torna a bacchettare l’Italia per i ritardi dei pagamenti della PA, nonostante le misure adottate negli ultimi anni per velocizzare il saldo delle fatture alle imprese che lavorano con gli Enti pubblici.

La Commissione europea ha infatti deciso di deferire l’Italia dinanzi alla Corte di Giustizia europea per i ritardi “sistematici” con cui paga le imprese fornitrici.

La decisione di Bruxelles arriva a tre anni dall’apertura di una procedura d’infrazione, poiché le misure adottate non sono riuscite a snellire l’iter di pagamento delle fatture, che resta “in media sui 100 giorni” con picchi che possono essere nettamente superiori.

Debiti PA, l’UE deferisce l’Italia alla Corte europea per ritardi pagamenti
Debiti PA, l’UE deferisce l’Italia alla Corte europea per ...