Debiti addio: Pubbliche Amministrazioni puntuali nei pagamenti

(Teleborsa) – Pubblica Amministrazione sempre più puntuale nei pagamenti. I dati relativi alle fatture ricevute nel primo trimestre 2018 dagli Enti che hanno avviato Siope+ da gennaio mostrano infatti un tempo di pagamento “rispettoso, in media per il complesso di tali Enti, dei termini previsti dalla normativa in vigore”, spiega il Ministero dell’Economia e delle Finanze in una nota.

Siope+ è un sistema informativo che consente l’acquisizione automatica dei pagamenti delle fatture commerciali. Avviato nel gennaio del 2018, consente di integrare le informazioni attualmente disponibili nel sistema “Siope”.

Dai dati rilevati dal MEF emerge che oltre il 50% di Regioni, Province e Città metropolitane porta percentuali di pagamenti comunicati che si posizionano su valori superiori al 90% degli importi dovuti e tempi medi di ritardo che si attestano su valori negativi (con pagamenti effettuati in anticipo rispetto alla scadenza delle fatture).

Le Regioni hanno fatto registrare nel complesso un tempo medio di pagamento di circa 35 giorni ed un tempo di ritardo di -2 giorni, con alcuni casi dove i pagamenti sono stati effettuati con largo anticipo rispetto alla scadenza delle fatture (Friuli Venezia Giulia, Veneto, Toscana, Liguria).

Per le Province i tempi medi di pagamento e di ritardo si attestano rispettivamente a 36 giorni e 1 giorno; la metà di esse mostra tempi medi di ritardo negativi, mentre le Città metropolitane mostrano tempi di pagamento pari a 35 giorni, a cui corrispondono tempi medi di ritardo pari a zero giorni. Anche per questo settore, si riscontrano enti che riportano ritardi di pagamento con valori negativi (si tratta di sette Città metropolitane su quattordici).

Entro il 10 ottobre p.v. saranno pubblicati i dati delle Regioni, delle Province e delle Città Metropolitane relativi alle fatture emesse nel secondo trimestre del 2018 e saranno aggiornati quelli relativi al primo trimestre; entro la medesima data saranno inoltre pubblicati i dati dei Comuni con più di 60.000 abitanti (che hanno avviato il Siope+ a partire da aprile 2018) riferiti alle fatture emesse nel secondo trimestre. Gli aggiornamenti saranno effettuati con cadenza trimestrale con riferimento a una platea via via più ampia di enti.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Debiti addio: Pubbliche Amministrazioni puntuali nei pagamenti