De Longhi spicca il volo in borsa dopo conti 2020 positivi

(Teleborsa) – De Longhi ha chiuso il 2020 con ricavi pari a 2,3 miliardi, in crescita dell’11,9% (2,37 miliardi in termini normalizzati, in crescita del 12,4%), grazie anche ad un quarto trimestre in rialzo del 10,1%. L’anno scorso l’utile si è attestato a 200,1 milioni, in crescita 24,3% rispetto al 2019.

L’EBITDA è stato pari a 359,8 milioni (+22,3%), attestandosi al 15,2% dei ricavi rispetto al 14% del precedente esercizio. Tutti i principali segmenti di prodotto hanno registrato risultati in crescita, spinti dai lanci di nuovi prodotti. Il comparto del caffè (52% dei ricavi) ha conseguito una crescita normalizzata a doppia cifra. Il CdA ha deliberato di proporre all’assemblea degli azionisti un dividendo di 0,54 euro per azione (per un totale di 80,8 milioni e un payout ratio del 40,4%).

“Abbiamo concluso un 2020 caratterizzato da sviluppi imprevedibili e denso di sfide che hanno richiesto uno sforzo importante da parte di tutti gli stakeholder coinvolti nello sviluppo del business”, ha affermato Massimo Garavaglia, amministratore delegato De Longhi.

Per quanto riguarda il 2021, dal punto di vista delle vendite, la partenza dell’anno è stata “straordinariamente forte, ad un ritmo – ha aggiunto Garavaglia – di crescita prevedibile per il primo trimestre, a parità di perimetro, nell’intorno del 50%. Tale evidenza ci porta a stimare la crescita organica dei ricavi per il 2021, includendo anche l’acquisita Capital Brands, nell’intervallo 22%-26% (ovvero nell’area 12%-15%,a parità di perimetro)”.

Dopo l’annuncio dei risultati il titolo ha spiccato il volo in borsa, attestandosi a 34,34, con un aumento del 7,78%. Le implicazioni tecniche assunte avvalorano l’ipotesi di una prosecuzione della giornata in senso positivo con resistenza vista a quota 35,37 e successiva a 38,03. Supporto a 32,71.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

De Longhi spicca il volo in borsa dopo conti 2020 positivi