De Juniac (IATA): aiuti governativi fondamentali per le compagnie aeree

(Teleborsa) – “Le compagnie aeree di tutto il mondo hanno ricevuto complessivamente 225 miliardi di dollari di aiuti finanziari, ma ne saranno necessari altri 100 per fare fronte alle situazioni di difficoltà che si presenteranno ancora nei prossimi mesi”. Lo ha dichiarato Alexandre de Juniac, direttore generale della Iata, il quale si appresta a trasferire a fine marzo l’incarico a Willie Walsh.

“Negli ultimi 12 mesi la domanda di viaggio è tornata ai livelli del 1998, mentre ancora peggio è lo scenario economico con entrate che corrispondono a quelle registrate nel 1993. Delle 30mila rotte internazionali attive prima della pandemia – ha detto de Juniac – ne sono rimaste operative 12mila. Contestualmente, sono calate le frequenze delle singole rotte, da una media di 43 voli al mese a 20, senza che tutti i giorni siano coperti. A livello di voli domestici, invece, si è passati una media di 90 voli al mese a 66″.

Secondo De Juniac, sarà fondamentale non aumentare l’indebitamento dei vettori nei prossimi mesi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

De Juniac (IATA): aiuti governativi fondamentali per le compagnie aere...