Dazi, Trump prolunga esenzione UE fino a giugno

(Teleborsa) – Il presidente americano, Donald Trump, ha deciso di dare un altro mese di tempo all’UE per trattare sui dazi, estendendo l’esenzione dei dazi su alluminio e acciaio fino al 1° giugno. 

Le tensioni commerciali, però, restano. La decisione degli Stati Uniti di “prorogare per un breve periodo l’esenzione dell’UE dalle tariffe all’importazione di acciaio e alluminio, “prolunga l’incertezza del mercato, che sta già influenzando le decisioni delle imprese”, ha risposto la Commissione europea, specificando che l’UE “deve essere esentata completamente e permanentemente da tali misure, che non possono essere giustificate sulla base della sicurezza nazionale”. “L’UE ha indicato la sua disponibilità a discutere le questioni di accesso al mercato di interesse, ma ha anche chiarito che, come partner e amico di lunga data degli USA, non negozierà sotto minaccia”. “Qualsiasi futuro programma di lavoro transatlantico deve essere equilibrato e reciprocamente vantaggioso”, puntualizza la Commissione UE. 

Preoccupato il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani: “l’esenzione solo fino al primo giugno non è abbastanza. L’incertezza è dannosa per l’industria su entrambe le sponde dell’Atlantico. Ci aspettiamo che l’UE sia esentata dai dazi una volta per tutte”, ha scritto in un tweet.

Secondo la Coldiretti, la proroga di solo un mese dell’esenzione dai dazi sull’alluminio genera incertezza anche per le esportazioni Made in Italy che in USA hanno raggiunto nel 2017 il record storico grazie ad un aumento del 9,8% rispetto all’anno precedente. L’Associazione che rappresenta e assiste l’agricoltura italiana ritiene che la situazione potrebbe degenerare in “una guerra commerciale dagli scenari inediti e preoccupanti che rischia di determinare un pericoloso effetto valanga sull’economia e sulle relazioni tra Paesi alleati”, ha sottolineato il presidente Roberto Moncalvo.

Dazi, Trump prolunga esenzione UE fino a giugno