Dazi, Trump fa scattare la tagliola anche su Canada, Messico e UE

(Teleborsa) – Il dado è tratto. Trump ha fatto scattare i dazi anche per Canada, Messico ed Unione Europea, a partire dalla mezzanotte. Lo ha annunciato il ??segretario al Commercio Wilbur Ross.

Le nuove tariffe pari al 25% sull’acciaio ed al 10% sull’alluminio entreranno in vigore a partire dal 1° giugno, come previsto, a causa della mancata proroga delle esenzioni temporaneamente garantite a questi tre Paesi alleati. Per altri come la Corea del Sud, l’Argentina, l’Australia e il Brasile sono state previste quote o limiti in volume. 

Un altro passo avanti della linea protezionistica del Presidente americano per reprimere i presunti “abusi commerciali”.

Immediata e sdegnata la risposta di Bruxelles. Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha definito i dazi “ingiustificati” ed ha preannunciato “contromisure nelle prossime ore”. Ed la commissaria europea Cecilia Malmstroem ha aggiunto “abbiamo fatto tutto il possibile per evitare questo esito”.

Anche il governo di Londra si è detto “profondamente deluso” dalla decisione.

Dazi, Trump fa scattare la tagliola anche su Canada, Messico e UE