Dazi, l’Europa cerca un accordo con Trump

(Teleborsa) – Mentre si avvicina la data del 6 luglio, giorno in cui scatteranno i dazi USA sulle importazioni cinesi per 34 miliardi di dollari, l’Europa cerca un compromesso con il presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump, intenzionato a imporre dazi sulle auto europee.

Inizialmente Bruxelles aveva risposto alle minacce del tycoon annunciando un aumento delle tariffe su circa 300 miliardi di dollari di importazioni dall’America, per poi capire che la strada della diplomazia potrebbe portare a risultati migliori. Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, sembrerebbe intenzionato a proporre un negoziato multilaterale ai Paesi esportatori, allargando l’invito anche a Giappone e Corea del Sud.

Intanto la Cina ha invitato l’Europa ad allearsi contro gli Stati Uniti d’America in questa, almeno per ora, ipotetica guerra commerciale. 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dazi, l’Europa cerca un accordo con Trump