Dazi, la Cina cancella vertice per negoziati con USA

(Teleborsa) – La Cina si tira indietro nei negoziati con gli Stati Uniti finalizzati a trovare un compromesso sulla spinosa questione dei dazi. Pechino ha infatti cancellato l’incontro con i rappresentanti USA.

Il vertice di alto profilo si sarebbe dovuto tenere nei prossimi giorni fra il Segretario al Tesoro americano, Steve Mnuchin, ed il vicepremier cinese, Liu He.

La conferma della cancellazione del vertice è stata data da una fonte vicina alle trattative al Wall Street Journal dopo l’escalation di tensioni dei giorni scorsi: a inizio settimana Trump aveva annunciato nuovi dazi contro prodotti cinesi per 200 miliardi e Pechino aveva subito contrattaccato, imponendo nuove tariffe sui prodotti USA per 60 miliardi.

A quanto pare, la Cina non è più disposta ad andare avanti con inutili trattative. Alcuni funzionari del governo cinese hanno confermato che il governo non è disposto a cedere alla “tattica delle pressioni”. Ed il portavoce del Ministro degli Esteri Geng Shuang, in una conferenza stampa, ha affermato “nulla di quello che hanno fatto gli USA dà l’impressione di sincerità e buona volontà” ed ha aggiunto “mi auguro che da parte USA correggano il loro errore”.

Dazi, la Cina cancella vertice per negoziati con USA