Datagate, Zuckerberg pronto a testimoniare davanti al Congresso USA

(Teleborsa) – Ancora sotto i riflettori lo scandalo internazionale datagate che ha investito Facebook. Nell’occhio del ciclone Cambridge Analytica, la web agency londinese del miliardario Robert Mercer che ha lavorato per la campagna elettorale di Donald Trump e che potrebbe aver avutoaccesso ai dati di 87 milioni di utenti in tutto il mondo.

Il CEO e fondatore del famoso social network Mark Zuckerberg si prepara domani 11 aprile a dare spiegazioni al Congresso USA.

Zuckerberg ha più volte sottolineato la sua personale responsabilità negli errori commessi facendo il “mea culpa” mediatico davanti alle TV statunitensi e ora le scuse arriveranno davanti al Congresso. “E’ stato un mio errore e mi scuso. Ho fondato Facebook, lo gestisco e sono responsabile per ciò che vi accade” si legge nelle anticipazioni della testimonianza del fondatore del social network.

L’audizione di Zuckerberg comincerà oggi 10 aprile presso la commissione Commercio del Senato e proseguirà domani 11 alla commissione Commercio della Camera.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Datagate, Zuckerberg pronto a testimoniare davanti al Congresso USA