Damiani non approfitta del revival del settore luxury in Borsa

Aggressivo ribasso per Damiani, che passa di mano in perdita del 2,40%.

Il produttore di gioielli non approfitta delle ricoperture scattate sulle Borse e, in particolare, sui titoli del lusso, tra i più penalizzati dalla sindrome cinese.

L’andamento di Damiani nella settimana, rispetto al World Luxury Index, rileva una minore forza relativa del titolo, che potrebbe diventare preda dei venditori pronti ad approfittare di potenziali debolezze.

Analizzando lo scenario dell’azienda che produce preziosi unici si evidenzia un ampliamento della fase ribassista al test del supporto 1,247 Euro. Prima resistenza a 1,286. Le attese sono per un prolungamento della linea negativa verso nuovi minimi a 1,232.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Damiani non approfitta del revival del settore luxury in Borsa