Dall’Irpef al catasto: la nuova mappa del Fisco

(Teleborsa) – La riforma fiscale è senza dubbio uno dei pilastri dell’azione di Governo che – archiviata laLegge di Bilancio- è pronto ad accelerare. Nelle scorse ore, ad indicare la road map è stato il viceministro dell’Economia, Maurizio Leo.

“Stiamo lavorando alacremente sulla legge delega” relativa alla riforma del sistema fiscale, ha detto Leo spiegando che “i capitoli sono corposi, e che io conto di portare in CdM il testo entro fine febbraio, prima decade marzo al massimo”. “Semplificazione e certezza del diritto”, gli obiettivi della riforma, “poi vogliamo rivedere lo statuto dei contribuenti e ridurre le tasse a chi investe nell’impresa”, ha detto nel suo intervento al sesto Forum nazionale dei commercialisti ed esperti contabili. “Sui numeri ci siamo ragionando compatibilmente con le risorse a disposizione”.

sarà suddiviso in 4 parti: principi generali, tributi, provvedimenti e testi unici”. “Sarà una legge delega così puntuale e articolata che rappresenterà una svolta per il nostro sistema Paese”.

Capitolo Irpef:obiettivo è “addolcire la curva delle aliquote dell’Irpef. Lavoriamo sull’ipotesi discendere a 3 aliquote (al 23%, al 27% e al 43%) : un passaggio da 4 a 3 aliquote è possibile come primo intervento di questa legislatura, per poi progressivamente ridurre ulteriormente”, ha spiegato ancora il Viceministro.

L’esecutivo pensa anche ad introdurre il quoziente familiare, basando la tassazione sul numero di figli ma qualora si decidesse di intraprendere questa strada bisognerà valutare attentamente vantaggi e svantaggi.

Capitolo catasto – “I nostri valori catastali non meritano un’accelerazione nell’aggiornamento, perché in altri paesi europei la rivalutazione è ben più datata”, ha proseguito Leo. “In quasi nessun paese europeo c’è stato un aggiornamento recente dei valori catastali – ha spiegato -. In Austria è dal 1973, in Belgio dal 1975, in Francia dal 1970, i nostri risalgono all’88-89, quindi non possiamo dire di essere la Cenerentola dell’aggiornamento dei valori catastali”.