Da Recovery Plan a Manovra, Governo progetta il futuro

(Teleborsa) – “Dopo un’interruzione un po’ lunga si è ripreso a lavorare sul Recovery Plan“. Lo ha detto il Ministro del Tesoro, Roberto Gualtieri, a “L’Aria che Tira” su La7, parlando del confronto tra le forze di maggioranza sul Recovery Plan, aggiungendo che “la pazienza è necessaria”.

“Adesso che si è aperto finalmente un confronto di merito sui progetti – ha aggiunto – è normale che, se ci sono osservazioni tra le forze politiche, vengano discusse”.

Parlando della task force, il Ministro ha poi spiegato che “quello che è tramontato è di farla attraverso un emendamento alla Legge di Bilancio. Verrà fatta con un decreto legge. L’Europa chiede che ci sia una Governance, poi come farla spetta ad ogni Paese”.
“C’è la legittima volontà – ha concluso – da parte di tutti di sentirsi corresponsabili”.

Il titolare del Tesoro ha anche gettato acqua sul fuoco di possibili polemiche. “Non mi risulta che le imprese siano così sul piede di guerra, perchè sono soddisfatte”, ha detti parlando della Manovra che è “molto forte dal punto di vista della crescita” con 23 miliardi stanziati per Transizione 4.0

A gennaio poi ci sarà un decreto dedicato a coloro che non hanno ricevuto i ristori a causa delle chiusure provocate dall’emergenza Coronavirus.

“Sui ristori è stato fatto un lavoro straordinario – ha ribadito il Ministro -. Alcuni non l’hanno avuto in automatico, ma il grosso l’ha avuto. Per affrontare le situazioni individuali, a gennaio ci sarà un decreto perequativo, per andare a intervenire su quelle situazioni”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Da Recovery Plan a Manovra, Governo progetta il futuro