Da metà giugno Test Trenitalia su Roma-Firenze e Napoli per correre di più

(Teleborsa) – Dalla seconda metà di giugno sino a fine luglio prove di aumento velocità sulla Direttissima Roma-Firenze. Test Trenitalia per 3 giorni a settimana con Frecciarossa 1000 (ETR 400) nelle di notte con interruzione della circolazione. Il Frecciarossa 1000 utilizzato sarà il n.3, protagonista sulla Milano-Torino il 25/26 febbraio 2016 dei 393,8 Km/h dell’attuale record italiano di velocità. L’Etr questa volta dovrebbe raggiungere e mantenere i 305 km/h per circa 20 chilometri nei pressi di Firenze, tra PC Rigutino e Rovezzano.

Le prove interesseranno il binario da sud verso nord, tra la progressiva km 207, dove avrà inizio l’accelerazione da 250 km/h verso i 305 km/h, e il km 231, dove comincerà la frenata per tornare alla velocità iniziale. Sulla tratta già sono stati completati diversi interventi tecnici per le prove, tra cui un intervento sulla linea elettrica di contatto.

I Test serviranno per omologare la porzione di Direttissima Rovezzano-Arezzo, ultima ad esser stata realizzata alla metà degli anni ‘80, alla velocità massima di esercizio di 275 km/h in normale servizio, possibile per i 4,3 metri di distanza tra un binario e l’altro. La tratta Arezzo-Settebagni, di progettazione “anni ‘60”, dispone, invece, di un cosiddetto “interbinario” di soli 4 metri, per cui la velocità massima resterà di 250 km/h. 

I Test sulla Firenze-Roma termineranno il 25 luglio. Il Frecciarossa 1000 n.3 verrà quindi trasferito a Roma nello scalo San Lorenzo da dove, nei giorni successivi, sarà impegnato in una serie di altre corse notturne sulla Roma-Napoli con velocità fino a 360 Km/h, in modo da poter in seguito assicurare i 330 all’ora sul normale orario di servizio.

L’ETR 400 n.3 Frecciarossa 1000 non è mai stato utilizzato in servizio commerciale. E’ stato subito adibito a treno-test per misurazioni di vario tipo. La carrozza 4 ospita i tecnici Trenitalia-Bombardier e la 6 i colleghi Italcertifer. Sulle restanti carrozze, arredate normalmente, sono stati sistemati sacchi di sabbia per un peso di circa 33 tonnellate, il 20% in più del massimo trasportabile previsto dall’omologazione dell’ETR Alta Velocità.

Italcertifer è una società partecipata dal Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, ma da esso completamente indipendente, dal quale eredita l’enorme know-how in campo ferroviario. Assieme ad una sinergia strategica con 4 tra le più prestigiose università italiane (Politecnico di Milano, Università di Pisa, Università di Firenze e Università di Napoli), anch’esse parte della compagine societaria, amplia ulteriormente il proprio spettro di competenze realizzando un polo di eccellenza per tutto quello che riguarda la verifica di conformità e la sicurezza in ambito ferroviario. L’attività di Italcertifer si pone all’interno del più ampio quadro della liberalizzazione del trasporto ferroviario europeo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Da metà giugno Test Trenitalia su Roma-Firenze e Napoli per correre d...