Da “Iran Aseman Airlines” intesa con Boeing per 60 B737 MAX

(Teleborsa) – Intesa Boeing -Iran Aseman Airlines per la possibile vendita da parte americana di 60 aerei Boeing 737 Max, con le prime consegne che potrebbero avvenire nel 2022. Si tratta del primo accordo per la vendita di aerei a una compagnia iraniana da quando Donald Trump è stato eletto presidente degli Stati Uniti.

La transazione, che deve ricevere l’approvazione dello U.S. Office of Foreign Assets Control, un ufficio del dipartimento del Tesoro, si profila come un test probante per la linea politica e la volontà dell’amministrazione Trump di permettere alle aziende statunitensi di avviare e concludere affari in Iran.

Iran Aseman Airlines è una compagnia aerea con sede a Teheran che opera voli regionali nell’area del Golfo Persico oltre ad operare servizi charter e servizi di aerotaxi.

A meno che non operi in wet lease (contratto di noleggio di un aeromobile comprendente tutte le prestazioni accessorie quali assicurazione, equipaggio e manutenzione), ovvero con un velivolo noleggiato “tutto compreso” da terzi, la compagnia aerea iraniana fa parte dell’elenco dei vettori soggetti a divieto di operare nello spazio aereo dei Paesi dell’Unione europea. 

Da “Iran Aseman Airlines” intesa con Boeing per 60 B737&nb...