Cura Italia, Referendum taglio parlamentari in autunno

(Teleborsa) – Inizialmente fissato per il 29 marzo, l’emergenza coronavirus aveva fatto immediatamente slittare il referendum sul taglio dei parlamentari. La decisione era arrivata, lo scorso 5 marzo al termine del Consiglio dei Ministri dove il tema era in discussione assieme allo scostamento sul deficit di bilancio.

Ecco che anche nel testo finale del decreto Cura Italia spunta il rinvio del referendum sul taglio dei parlamentari. La norma, che era nelle prime bozze, poi era sparita per ricomparire nell’ultima stesura, dà la possibilità di rinviare all’autunno, per evitare rischi di contagio, il voto: il referendum si può indire entro duecentoquaranta giorni dall’ordinanza che lo ha ammesso e che risale a fine gennaio.

La data potrebbe essere fissata tra i 50 e i 70 giorni successivi e quindi l’ultima data utile sarebbe il 22 novembre.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cura Italia, Referendum taglio parlamentari in autunno