CTI BioPharma, buone nuove per tosedostat

(Teleborsa) – CTI BioPharma annuncia che il Cooperative Group AML dell’Istituto nazionale britannico per la ricerca contro il cancro ha passato tosedostat, l’inibitore sperimentale orale dell’aminopeptidasi prodotto dalla Società, alla seconda fase di uno studio clinico randomizzato su citarabina a basso dosaggio più o meno tosedostat in pazienti anziani affetti da leucemia mieloide acuta (LMA) o sindrome mielodisplastica (SMD) ad alto rischio.

Lo scopo finale dello studio era identificare trattamenti che possano raddoppiare la sopravvivenza a 2 anni dei pazienti trattati. Basandosi sull’analisi intermedia della fase II randomizzata, il gruppo che gestisce lo studio ha deciso che tosedostat deve passare alla fase successiva dello studio.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

CTI BioPharma, buone nuove per tosedostat