CrowdFundMe apre canditature per finanziare PMI italiane con minibond

(Teleborsa) – CrowdFundMe, unica piattaforma di Crowdinvesting (Equity Crowdfunding, Real Estate Crowdfunding e Corporate Debt) quotata a Piazza Affari, apre le candidature per finanziare le PMI italiane attraverso i minibond.

L’iniziativa è rivolta a imprese che presentano un fatturato minimo di 5 milioni di euro all’anno, un debito non superiore a 3 volte l’Ebitda, e un Ebitda positivo da almeno due anni.

CrowdFundMe, spiega l’azienda in una nota, si avvale dei principali operatori del settore (advisor finanziari e legali) per strutturare le operazioni sulle società emittenti. I titoli di debito presentano un limite fissato per ogni singolo collocamento a 8 milioni di euro. La PMI stabilisce l’obiettivo di raccolta, la durata del titolo e le modalità del pagamento degli interessi e del rimborso del capitale.

Successivamente al periodo di collocamento tramite la piattaforma, il minibond potrà essere quotato su ExtraMOT Pro3 di Borsa Italiana con l’obiettivo di dare maggior risalto alla società emittente.

“Ad oggi CrowdFundMe ha dimostrato un track record di successo in ambito equity raccogliendo oltre 30 milioni di euro per circa 90 società – ha dichiarato Tommaso Baldissera, amministratore delegato della piattaforma – Ci aspettiamo di replicare anche sul fronte obbligazionario. Da pochi mesi abbiamo lanciato le nostre prime due emissioni: Hal Service e i-Rfk, raccogliendo rispettivamente 1 milione di euro e oltre 900mila euro. Siamo convinti che i minibond rappresentino una vera fonte alternativa di finanziamento al canale tradizionale bancario per le PMI in cerca di liquidità e un importante elemento di diversificazione di portafoglio per gli investitori.”

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

CrowdFundMe apre canditature per finanziare PMI italiane con minibond