Crollo di Facebook a Wall Street tra accuse ex manager e social in tilt

(Teleborsa) – Sotto pressione Facebook, che perde terreno, mostrando una discesa del 5,71%.

La seduta a Wall Street era già iniziata al ribasso dopo le accuse di una ex manager secondo cui Facebook avrebbe messo sempre i profitti al di sopra della sicurezza del pubblico. Successivamente è arrivata una seconda tegola sul gruppo, ovvero quella blocco del funzionamento sia dello stesso social, sia della controllata Whatsapp che di Instagram.

Lo scenario su base settimanale del social network rileva un allentamento della curva rispetto alla forza espressa dall’S&P 100. Tale ripiegamento potrebbe rendere il titolo oggetto di vendite da parte degli operatori.

Lo scenario di breve periodo dell’azienda di Menlo Park evidenzia un declino dei corsi verso area 318,8 USD con prima area di resistenza vista a 332. Le attese sono per un ampliamento della fase negativa verso il supporto visto a 314,1.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Crollo di Facebook a Wall Street tra accuse ex manager e social in til...