Crisi immobiliare Cina, dopo Evergrande preoccupa il caso Fantasia

(Teleborsa) – Il settore immobiliare in Cina è gravato da un altro caso che acutizza i timori di un effetto domino. Si tratta della società cinese Fantasia Holdings che ieri ha mancato il rimborso di un bond in scadenza aggiungendo nuove tensioni dopo la crisi di Evergrande, sull’orlo del default.

Nel dettaglio, Fantasia non è stata in grado di saldare i 205,7 milioni di dollari dovuti ai suoi creditori e 700 milioni di yuan (93,4 milioni di euro) di un prestito a breve alla società Country Gardern Services Holding.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Crisi immobiliare Cina, dopo Evergrande preoccupa il caso Fantasia