Crisi governo, si cercano numeri al Senato tra ipotesi di rimpasto e partito di Conte

(Teleborsa) – Dopo il convulso e striminzito risultato al Senato di martedì, sono giorni frenetici a Palazzo Chigi dove si prova a ricostruire una maggioranza solida e al tempo stesso a portare avanti l’azione di governo su Covid, Recovery Plan e Decreto Ristori.

Per rispondere alle aspettative del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, l’attenzione è in particolare rivolta al Senato dove il presidente del Consiglio Giuseppe Conte punta a costruire un’alleanza politica che funga da sostegno al governo, la cosiddetta “quarta gamba” della coalizione formata al momento da M5S, PD e Leu. L’appello europeista e anti-sovranista ai popolari, ai liberali, ai socialisti e ai renziani pentiti rivolto dal presidente del Consiglio durante i suoi interventi in Parlamento secondo diversi organi di stampa guarda sopratutto a Forza Italia e l’Udc di Lorenza Cesa.

Si tratta della via “strettissima” indicata alla vigilia dei confronti in Aula dal segretario PD Nicola Zingaretti dopo la chiusura ad un ritorno di Italia Viva tra le forze di governo. Uno strumento per allargare quella via potrebbe essere quello di un “rimpasto” dell’esecutivo, nonostante siano state a più riprese smentite le voci che volevano Giuseppe Conte pronto ad offrire la direzione dei ministeri rimasti vacanti – Agricoltura e Famiglia – dopo le dimissioni della delegazione renziana e la delega ai servizi segreti.

Proseguono intanto le suggestioni legate alla possibilità di far nascere un “partito di Conte” per attrarre proseliti alla causa del presidente del Consiglio. Un sondaggio Swg mostrato da Enrico Mentana su La7 stima che in un’eventuale tornata elettorale questa nuova forza potrebbe raccogliere tra il 15% e il 17%, a tutto svantaggio di M5S e PD.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Crisi governo, si cercano numeri al Senato tra ipotesi di rimpasto e p...