Crisi governo, Meloni: “No a governo del patto di poltrone”

(Teleborsa) – Fratelli d’Italia chiude la mattinata del secondo giorno delle consultazioni bis e conferma il no a un governo PD-M5S che Giorgia Meloni definisce un “osceno patto delle poltrone“.

Dalla loggia d’onore del Quirinale, la leader di FdI ha chiarito di aver avuto un “franco confronto” con il Capo dello Stato Sergio Mattarella, e di aver ribadito posizione “chiara e semplice” del partito.

“Per noi l’unico sbocco è lo scioglimento immediato delle Camere e il ritorno alle urne anche nel caso in cui PD e M5S confermassero la volontà di siglare il patto della poltrona“, ha dichiarato Meloni, definendo un possibile esecutivo tra le due forze politiche “un inganno”.

Per l’ex ministra, il governo nascerebbe “con l’obiettivo dichiarato di aggirare la democrazia e impedire che qualcun altro possa vincere le elezioni”, rinnovando così la sua richiesta di nuove elezioni. “Abbiamo sentito solo parlare di poltrone”, ha aggiunto Meloni, definendo la possibile intesa tra i due partiti “dettata solo dalla paura del voto”.

FdI ha infine chiesto a Mattarella di “concludere in ogni caso oggi la crisi di governo e di non prolungare la crisi”, senza concedere altro tempo. Meloni ha poi concluso dicendo di essere pronta a scendere in piazza nel giorno della fiducia se dovesse nascere “il governo dell’osceno patto delle poltrone”.

In precedenza, erano state ricevute le delegazioni di LEU e delle minoranze linguistiche: Liberi e Uguali ha confermato il sostegno a un governo di svolta.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Crisi governo, Meloni: “No a governo del patto di poltrone&#8221...