Crisi Argentina, mano tesa del FMI: salvataggio record da 57 miliardi di dollari

Il Fondo stanzierà 57 miliardi di dollari anziché i 50 miliardi previsti all'inizio

(Teleborsa) Il Fondo Monetario Internazionale corre in soccorso dell’Argentina con un nuovo accordo per tentare di traghettare il Paese fuori da una preoccupante crisi economica. Ad annunciarlo il ministro delle Finanze argentino, Nicolas Dujovne, e la direttrice del Fondo monetario internazionale, Christine Lagarde secondo la quale il nuovo accordo dovrebbe “ripristinare la fiducia” e permettere di salvaguardare le misure di protezione sociale.

Salvataggio record – Il Fondo, dunque, stanzierà 57 miliardi di dollari per il salvataggio del paese, anziché i 50 miliardi previsti all’inizio. Il nuovo accordo fra il Fmi e l’Argentina è soggetto al voto del board esecutivo del Fmi, spiega ancora Lagarde, rassicurando anche sul fatto che vedrà il board il prima possibile. Buenos Aires prevede di usare i fondi in più a sostegno del suo bilancio così da rassicurare gli investitori.

L’Argentina ha il pieno appoggio del Fmi, che resta “impegnato ad aiutarla ad affrontare le sfide che ha davanti” precisa Lagarde nel corso di una conferenza stampa congiunta con il ministro dell’economia argentino. “La persistente elevata inflazione continua a erodere le basi della prosperità economica dell’Argentina – precisa Lagarde. Il nostro obiettivo è quello di un calo rapido dell’inflazione. In caso di estremi sbalzi dei tassi di cambio, la banca centrale potrà condurre interventi limitati sui mercati di cambio stranieri”.

SI DIMETTE GOVERNATORE BANCA CENTRALE – A rendere ancora più incerto il quadro generale già instabile, le improvvise dimissioni di Luis Caputo, in precedenza ministro delle Finanze, che era stato nominato banchiere centrale dell’Argentina soltanto lo scorso giugno. Alla notizia delle sue dimissioni, il peso argentino è crollato del 4,65% in apertura, scivolando a 39,15 per dollaro e confermando il trend ribassista che lo ha accompagnato da inizio anno, e che finora si è tradotto in un tonfo del 50%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Crisi Argentina, mano tesa del FMI: salvataggio record da 57 miliardi ...