CreVal incorpora la controllata CSS prevista da piano strategico

(Teleborsa) – Prosegue il processo di razionalizzazione organizzativa e semplificazione di Credito Valtellinese, previsto dal piano strategico 2018-2020, all’interno del quale sono stati individuati obiettivi di semplificazione dell’assetto societario e di ottimizzazione della struttura dei costi.

I Consigli di Amministrazione di Creval e della controllata Creval Sistemi e Servizi (CSS) hanno approvato la fusione per incorporazione della stessa in CreVal. 
 
L’Operazione si pone in logica successione rispetto alla fusione di Credito Siciliano nella Capogruppo da ultimo perfezionata (efficace dal 25 giugno 2018), nonché alle precedenti incorporazioni delle altre banche territoriali del Gruppo, in coerenza con la creazione della cosiddetta “banca unica”.

A seguito delle sopracitate incorporazioni, la società consortile CSS presta ora, infatti, la quasi totalità dei propri servizi alla Capogruppo e risulta partecipata, in via diretta e indiretta, per il 99,08% dalla stessa. In un simile contesto, la Fusione consentirà quindi di conseguire benefici in termini di sinergie di costo e snellezza organizzativa, nonché un maggior coordinamento tra IT e aree di business.

Per questa operazione l’Istituto si avvarrà del regime semplificato, che non prevede alcun rapporto di concambio o relazione degli amministratori, giacché la fusione si qualifica come operazione fra parti correlate.  Si prevede che l’efficacia della Fusione possa intervenire entro la fine dell’esercizio in corso.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

CreVal incorpora la controllata CSS prevista da piano strategico