Crescita zero in Italia, livello più basso fra i paesi OCSE

(Teleborsa) – L’economia italiana crescerà quest’anno al ritmo del +1% così come il prossimo anno, collocandosi al livello più basso fra i paesi “big” dell’area OCSE. 

E’ la fotografia scattata dall’omonima Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, nel quadro dell’Interim Outlook, praticamente identico a quello mostrato lo scorso febbraio. 

L’organizzazione basata a Parigi stima, invece, per l’Eurozona un PIL in aumento dell’1,6% nel 2017 e 2018 dopo il +1,7% del 2016. La Germania è attesa in decelerazione da +1,8% nel 2016 e 2017 a +1,7% nel 2018, mentre la Francia dovrebbe accelerare la crescita passando da +1,1% dell’anno passato a 1,4%.

A livello globale, l’OCSE stima una economia in ripresa, seppur ancora lenta. Atteso un +3,3% di crescita mondiale quest’anno e del 3,6% nel 2018, numeri che si confrontano con il +3% del 2016. Quanto agli USA, si attende un +2,4 nel 2017 e +2,8% nel 2018.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Crescita zero in Italia, livello più basso fra i paesi OCSE