Cresce il potere d’acquisto delle famiglie italiane

Il reddito disponibile delle famiglie italiane consumatrici, in valori correnti, è aumentato dello 0,5% rispetto al trimestre precedente e dell’1,3% rispetto al corrispondente periodo del 2014.

Lo comunica l’Istat precisando che tenuto conto dell’inflazione, il potere di acquisto delle famiglie consumatrici nel secondo trimestre è aumentato dello 0,2% rispetto al trimestre precedente e dell’1,1% rispetto al secondo trimestre del 2014. Nei primi sei mesi del 2015, nei confronti dello stesso periodo del 2014, il potere d’acquisto ha registrato una crescita dello 0,8%.

La spesa delle famiglie per consumi finali, è aumentata dello 0,7% rispetto al trimestre precedente e dello 0,8% rispetto al corrispondente periodo del 2014.

L’istituto di statistica segnala inoltre la diminuzione, nel secondo trimestre, della propensione al risparmio delle famiglie consumatrici, che misurata al netto della stagionalità, è stata pari all’8,7% (-0,2 punti percentuali rispetto al trimestre precedente) ma aumenta di 0,5 punti percentuali rispetto al corrispondente trimestre del 2014.

Cresce il potere d’acquisto delle famiglie italiane
Cresce il potere d’acquisto delle famiglie italiane