Credit Suisse sborsa 135 milioni di dollari per chiudere causa sul forex

(Teleborsa) – Credit Suisse fa pace con la giustizia statunitense a suon di dollari.

Il colosso finanziari elvetico verserà infatti 135 milioni di dollari per chiudere l’inchiesta condotta dal Dipartimento Servizi Finanziari di New York che lo vede colpevole di non aver attuato i dovuti controlli sulle attività sul mercato valutario nel periodo tra il 2008 e il 2015.

Secondo i magistrati USA, i trader di Credit Suisse che lavoravano sul forex avrebbero avuto contatti con colleghi di altre banche per condividere informazioni confidenziali sui clienti, coordinare le attività commerciali e tentare di manipolare prezzi e Benchmark di riferimento.

La big bank, che non ha mai né ammesso né negato di aver commesso il fatto, ha dichiarato che la multa sarà messa a bilancio nel quarto trimestre fiscale.

Credit Suisse sborsa 135 milioni di dollari per chiudere causa sul forex
Credit Suisse sborsa 135 milioni di dollari per chiudere causa sul&nbs...