Credit Suisse, accordo con il Dipartimento di giustizia USA per chiudere il nodo subprime

(Teleborsa) – Accordo sul contenzioso per i mutui subprime anche per Credit Suisse, che segue l’esempio di molte altre banche d’affari americane ed europee, ultima in ordine di tempo Deutsche Bank, per risolvere la spinosa questione della crisi dei mutui subprime, che portò alla crisi finanziaria del 2008. 

La banca elvetica grazie ad una transazione si è impegnata a pagare 5,28 miliardi di dollari, per chiudere la vertenza con le autorità statunitensi. L’accordo formalizzato ora con il Dipartimento di Giustizia americano era già stato raggiunto a dicembre 2016.

In particolare, Credit Suisse verserà 2,48 miliardi quale multa imposta dalle autorità, mentre gli altri 2,8 miliardi serviranno per venire incontro alle esigenze dei consumatori penalizzati dalla crisi dei subprime (nuovi finanziamenti, condizioni particolari di rimborso ecc.).

Credit Suisse, accordo con il Dipartimento di giustizia USA per chiude...