Credit Agricole, su OPA Creval indebite interferenze da Petrus

(Teleborsa) – Credit Agricole Italia (CAI) auspica che l’OPA lanciata sul Credito Valtellinese possa svolgersi “nel rispetto delle regole di correttezza e trasparenza” volte a tutelare il fondamentale diritto degli azionisti di CreVal a pervenire a un fondato giudizio sull’OPA e a valorizzare correttamente e in modo informato il proprio investimento nella banca, “senza ulteriori indebite interferenze da parte di soggetti che operano con logiche speculative di breve periodo ben lontane dagli obiettivi di crescita e sostenibilità di chi opera da più di un secolo a servizio delle famiglie, dell’impresa e del territorio”.

E’ quanto sottolinea in una nota Credit Agricole con riferimento alle dichiarazioni rilasciate questa mattina dal fondo Petrus Advisers(Petrus), con le quali Petrus ha nuovamente “raccomandato” agli azionisti del Credito Valtellinese di non aderire all’OPA promossa da Crédit Agricole Italia (CAI) sulle azioni Creval.

CAI sottolinea di aver “già segnalato alla Consob i profili di anomalia relativi all’andamento delle negoziazioni del titolo CreVal nel periodo successivo all’annuncio dell’Offerta e ai comunicati stampa relativi all’OPA pubblicati dal CreVal il 14 gennaio e il 9 febbraio. Come indicato dal Collegio Sindacale di CreVal nella relazione pubblicata lo scorso 2 aprile, a seguito delle segnalazioni effettuate da CAI la Consob ha trasmesso a Creval una formale comunicazione ex artt. 103 e 115 del testo unico della finanza, chiedendo delucidazioni sui comportamenti del Consiglio di Amministrazione. Lo stesso Collegio Sindacale ha confermato la propria raccomandazione “al CdA della Banca e agli organi delegati di attenersi scrupolosamente a quanto previsto dalla disciplina in materia di comunicazioni finanziarie in pendenza di offerta pubblica di acquisto, e ciò anche nell’effettuare futuri comunicati stampa”.

CAI “ha inoltre segnalato alla Consob la comunicazione di Petrus Advisers dello scorso 18 febbraio, con la quale il fondo aveva formulato, in violazione della disciplina Mifid e delle regole che governano le raccomandazioni di investimento e prescrivono una puntuale disclosure dei conflitti di interesse, una esplicita ‘raccomandazione’ agli azionisti di CreVal di non aderire all’OPA promossa da CAI. CAI ha in tale occasione trasmesso alla Consob autorevoli pareri che evidenziano la natura fuorviante e manipolatoria delle affermazioni e delle raccomandazioni con le quali Petrus si propone di condizionare indebitamente le scelte degli azionisti di CreVal e dei risparmiatori in funzione dei propri obiettivi personali”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Credit Agricole, su OPA Creval indebite interferenze da Petrus