Crac Wind Jet: ammesse alcune parti civili

(Teleborsa) – Si è svolta ieri, 10 luglio, la terza udienza del processo di primo grado per bancarotta fraudolenta, che vede sul banco degli imputati sedici persone, coinvolte nel crac della compagnia aerea Wind Jet. Tra gli imputati figura anche l’imprenditore Antonino Pulvirenti, Presidente della compagnia aerea, insieme ad altri dirigenti della società.

I giudici della prima sezione penale del tribunale, presieduta da Roberto Passalacqua, hanno ammesso diversi soggetti che avevano presentato richiesta di costituirsi parte civile. Tra questi l’associazione Confconsumatori, che assiste numerosi passeggeri e gli ex dipendenti della compagnia.

Esclusi, invece, i passeggeri già risarciti e le associazioni “Codice Onlus” e “Codice Sicilia”. Secondo la Procura di Catania, Wind Jet, che nel 2009 era la prima compagnia low cost in Italia, con tre milioni di passeggeri trasportati all’anno, non avrebbe potuto operare fin dal 2005, quando il suo bilancio riportava un passivo di 600 mila euro.

Crac Wind Jet: ammesse alcune parti civili