Covid: tasso di positività al 3,5%, cresce il numero degli ospedalizzati

(Teleborsa) – In base al monitoraggio dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, aggiornato al 25 luglio, la percentuale di posti letto in reparto occupati da pazienti Covid dopo settimane di stabilità è cresciuta dell’1% a livello nazionale, raggiungendo il 3%. Si tratta ancora di una quota molto bassa rispetto ai picchi dei mesi passati ma rispecchia l’aumento dei contagi dei giorni scorsi. Ancora stabile dai primi di luglio, e pari al 2%, il numero di posti letto in terapia intensiva occupato da pazienti Covid.

Sono Sardegna e Sicilia le due regioni che vedono la maggiore crescita della percentuale di occupazione di terapie intensive da parte di pazienti Covid, entrambe arrivate al 5% in pochi giorni a fronte di una media nazionale del 2%. Mentre Calabria, Campania e Sicilia, rispettivamente con il 6%, il 5% e il 7% sono le regioni che hanno una percentuale maggiore di posti letto in reparto occupati da pazienti Covid, a fronte di una media nazionale del 3%.

Intanto sono 3.117 i casi Covid-19 accertati nelle ultime 24 ore in Italia con 88.247 tamponi molecolari e antigenici. Sale il rapporto positivi/tamponi a 3,53% (ieri 2,7%). Sono 22 i decessi registrati oggi, che porta il conteggio totale a 127.971 morti da inizio pandemia. Sale sia il numero di pazienti ricoverati in terapia intensiva (oggi sono 4 in più, 182 totali), sia quello degli ospedalizzati con sintomi, 120 in più rispetto a ieri (sono 1.512 in totale).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid: tasso di positività al 3,5%, cresce il numero degli ospedalizz...