Covid, Speranza: siamo ancora dentro un’epidemia terribile, il vaccino l’arma più importante

(Teleborsa) – Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha voluto alzare il livello di attenzione sull’evoluzione della pandemia da Covid in Italia. “Siamo ancora dentro una epidemia terribile che ci vede combattere con armi nuove e più efficaci ma guai ad abbassare la guardia – ha dichiarato intervenendo al “W20 Women Rome Summit” –. Nelle ultime settimane tocchiamo con mano elementi di significativa ripresa del contagio dovuto alla variante Delta. Siamo però in una fase diversa perché abbiamo l’arma dei vaccini, la più importante e oggi abbiamo superato in Italia 58 milioni di dosi somministrate e dobbiamo continuare con questo ritmo”.

“Dentro questa crisi drammatica della pandemia – ha aggiunto – le persone in tutto il mondo hanno capito fino in fondo che i servizi sanitari nazionali sono davvero la cosa più importante che abbiamo e dobbiamo difenderli con ogni energia: per troppo tempo le tabelle dei nostri uffici di bilancio hanno deciso quanto diritto alla salute poteva essere tutelato. Io penso che sia arrivato il momento ovunque di rovesciare questo schema: non sono le tabelle a decidere ma è il diritto alla salute, inalienabile, a decidere cosa c’è scritto nelle tabelle di bilancio”.

Nel frattempo, in Italia sono 1.534 i nuovi casi di Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute (erano stati 888 ieri). Sono invece 20 le vittime (ieri 13). Complessivamente sono stati 192.543 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati (ieri erano stati 73.571). Il tasso di positività è dello 0,8%, in calo rispetto all’1,21% del giorno prima. Cala sia il numero di pazienti ricoverati in terapia intensiva (oggi ce ne è 1 in meno, 157 totali), sia quello degli ospedalizzati con sintomi, 21 in meno rispetto a ieri (sono 1.128 in totale).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid, Speranza: siamo ancora dentro un’epidemia terribile, il v...