Covid, ritardo nel vaccino Sanofi/GSK: pronto solo a fine 2021

(Teleborsa) – Sanofi e GSK hanno annunciato un ritardo nel loro programma per sviluppare un vaccino per la Covid-19, a causa delle mancanza di effetti soddisfacenti negli anziani. “I risultati provvisori delle fasi 1/2 hanno mostrato una risposta immunitaria paragonabile a quella dei pazienti che si sono ripresi dalla Covid-19 negli adulti di età compresa tra 18 e 49 anni, ma una bassa risposta immunitaria negli anziani probabilmente a causa di una concentrazione insufficiente dell’antigene”, hanno scritto le società in un comunicato congiunto.

“Abbiamo molto a cuore la salute pubblica, motivo per cui siamo delusi dal ritardo annunciato oggi, ma tutte le nostre decisioni sono e saranno sempre guidate dalla scienza e dai dati – ha affermato Thomas Triomphe, vicepresidente esecutivo di Sanofi Pasteur – Abbiamo identificato il percorso da seguire e rimaniamo fiduciosi e impegnati a portare un vaccino Covid-19 sicuro ed efficace“.

Le aziende pianificano di iniziare un altro studio di fase 2 a febbraio 2021. Se i dati saranno positivi, uno studio globale di fase 3 potrebbe iniziare nel secondo trimestre del 2021, con la disponibilità del vaccino nel quarto trimestre 2021. Unione europea, Stati Uniti e Regno Unito avevano già prenotato decine di milioni di dosi del vaccino Sanofi/GSK.

La notizia è anche un indizio che le tecnologie più consolidate nella produzione di vaccini, che mirano a introdurre proteine prodotte in laboratorio nel corpo per spingere il sistema immunitario a sviluppare una difesa mirata, potrebbero non essere efficaci contro il coronavirus. Dal’altro canto, si stanno dimostrando efficaci i nuovi approcci utilizzati da vaccini come PfizerBioNTech e Moderna, che utilizzano la tecnologia genetica dell’mRNA per indurre il corpo a produrre quelle proteine.

A seguito della notizie, peggiora la performance di Sanofi, con un ribasso del 2,48%, portandosi a 79,88. Attesa per il resto della seduta un’estensione della fase ribassista con area di supporto vista a 79,28 e successiva 78,69. Resistenza a 80,39. Non scende invece in negativo GSK, che si porta a 1.428,2, +0,50%. Operativamente le attese sono per un proseguimento della giornata in senso positivo con resistenza vista a quota 1.435,4 e successiva a 1.456,6. Supporto a 1.414,2.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid, ritardo nel vaccino Sanofi/GSK: pronto solo a fine 2021