Di cosa si occuperà Spaxs, la nuova banca di Corrado Passera

Corrado Passera presenta la sua banca, Spaxs: ecco di cosa si occuperà e qual è il target a cui si rivolgerà

Italiana e del tutto digitale: è Spaxs, la nuova banca creata dal manager e ex ministro del governo Monti Corrado Passera e che sarà operativa fra qualche mese.

Spaxs, a differenza delle altre banche, sarà specializzata nella gestione di crediti deteriorati, ovvero di quei prestiti che altre società bancarie hanno fatto a piccole e medie imprese e che, complice la crisi, non sono riusciti a farsi restituire. Una banca dunque, ideata con degli obiettivi precisi:

  • far fruttare i crediti deteriorati;
  • fare prestiti a imprese, che anche se sono in difficoltà finanziarie a causa di prestiti che non riescono a restituire, promettono un buon potenziale di crescita.

Il modello di Sparks è tutto italiano e al momento è previsto che operi solo nel Bel Paese, tuttavia Passera non esclude che possa essere esportato in futuro anche in altri paesi come Grecia e Spagna e in cui le piccole aziende si trovano ad affrontare situazioni simili.

Corrado Passera, crede fermamente in Spaxs e secondo lui la “specializzazione” della sua banca farà la differenza: “Quattro forze stanno trasformando il settore bancario: tecnologie digitali sempre più evolute, nuovi entranti, regolamentazioni più stringenti e politiche monetarie. In questo panorama – sostiene Passera – le banche generaliste piccole e medie sono perdenti e i grandi gruppi hanno i bilanci appesantiti da crediti deteriorati. Le banche specializzate diventano il nuovo paradigma”.

Il banchiere ha le idee molto chiare e l’obiettivo che si è posto è di arrivare a un utile di 300.000.000€ e un total asset di 7 miliardi di euro, il tutto entro il 2023.

E in attesa delle due assemblee degli azionisti previste nel mese di agosto e dell’autorizzazione della BCE (Banca Centrale Europea), la banca di Passera ha già definito un gruppo dirigente: tra i manager che lo affiancheranno ci sono nomi quali Carlo Panella, Andrea Clamer, Francesco Mele.

Come è riuscito Passera a mettere su Spaxs? Il banchiere ha raccolto tra gli investitori una somma considerevole, circa 600 milioni di euro, ben 200 milioni in più rispetto a quello che aveva richiesto. Con questi soldi, ha poi acquistato una piccola banca di Modena (Banca Inteprovinciale) con la quale ha ottenuto la licenza bancaria. Da qui poi, sono arrivati i primi clienti, ovvero proprio piccole e medie imprese che sono attualmente il target a cui si rivolge Spaxs.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Di cosa si occuperà Spaxs, la nuova banca di Corrado Passera