Corte UE, assicurazione Auto obbligatoria anche se veicolo è fermo in area privata

(Teleborsa) – Un veicolo che non sia stato ritirato ufficialmente dalla circolazione e che sia idoneo a circolare deve essere coperto da un’assicurazione della responsabilità civile autoveicoli anche se il suo proprietario, non avendo più intenzione di guidarlo, ha scelto di lasciarlo stazionato su un terreno privato.

E’ il parere della Corte di giustizia europea, su un caso propostole da un giudice portoghese, per un tragico incidente avvenuto in Portogallo nel 2006, che provocò il decesso del figlio di una proprietaria di un’autoveicolo fermo in un terreno privato e danni a terzi. I danni causati dall’auto furono pagati dal Fundo de Garantia Automóvel (Fondo di garanzia automobilistica), che si rivalse poi sulla proprietaria, Alina Antónia Juliana, chiedendole un rimborso per oltre 437 mila euro.

La Corte europea ha poi disposto che “gli Stati membri possono prevedere che, qualora la persona soggetta all’obbligo di stipulare un’assicurazione della responsabilità civile per il veicolo coinvolto in un sinistro non abbia adempiuto tale obbligo, l’organismo di indennizzo nazionale possa rivalersi contro tale persona, quand’anche essa non sia civilmente responsabile dell’incidente”.

Corte UE, assicurazione Auto obbligatoria anche se veicolo è fermo in...