Corruzione, arrestato sindaco Ponzano Romano per il caso Scarpellini

(Teleborsa) – E’ stato arrestato per corruzione Enzo De Santis, Sindaco di Ponzano Romano, comune della Provincia di Roma, per l’inchiesta che fa riferimento al caso Scarpellini.

De Santis avrebbe infatti beneficiato di uno scambio di favori, mazzette e case in locazione gratuita concesse dall’immobiliarista romano Sergio Scarpellini, già arrestato nel 2016 per corruzione e coinvolto nell’inchiesta che ha travolto l’ex dirigente del comune di Roma, Raffaele Marra, capo del personale nella prima Giunta Raggi.

In base a quanto accertato dalle indagini Scarpellini era solito pagare mazzette o dare case in uso gratuito in cambio dello sblocco di progetti edilizi in gare d’appalto pubbliche.

Nell’inchiesta sarebbero indagati anche alcuni esponenti politici, con l’ipotesi di finanziamento illecito ai partiti. Perquisizioni sono in corso presso le abitazioni dell’ex parlamentare di ALA, Denis Verdini, dell’ex vicepresidente della Regione Lazio della giunta Polverini, Luciano Ciocchetti, e dell’ex presidente dell’Assemblea capitolina, Mirko Coratti, implicato anche nel caso Mafia Capitale e condannato a 4 anni e sei mesi. Il finanziamento illecito si sarebbe concretizzato nella concessione ai partiti di case senza pretendere affitti.

Ad eseguire l’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di de Santis i carabinieri del nucleo investigativo di Roma, su richiesta del gip del Tribunale di Roma, che ha disposto anche il sequestro di beni per 750 mila euro frutto di tangenti e carico di tutti gli indagati. o ai politici di vari partiti.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Corruzione, arrestato sindaco Ponzano Romano per il caso Scarpell...