Coronavirus, Zurich Italia: piano d’azione per i clienti della zona rossa

(Teleborsa) – Zurich Italia lancia un piano d’azione per i clienti della zona rossa che risiedono nei comuni identificati come focolaio del coronavirus in Italia.

La Compagnia ha infatti predisposto una serie di misure che si aggiungono a quanto stabilito dal decreto del 28/02/2020 che prevede la proroga al 1° maggio per i premi RC auto dovuti nel periodo dal 23 febbraio al 30 aprile.

In dettaglio, sono state disposte alcune agevolazioni a partire dalla proroga di 60 giorni per i pagamenti dei premi e sospensione di tutte le azioni di recupero crediti per i prossimi 45 giorni relative a tutte le polizze danni, mentre per le polizze vita sono invece state eliminate le penali di riscatto.

Per le polizze di risparmio e protezione è stata concessa la dilazione a 60 giorni senza interessi e per i prodotti di investimento, il mancato pagamento del premio annuo non darà luogo ad insolvenza e, in caso di premio unico, saranno liberamente riscattabili.

La Compagnia, al fine di tutelare la salute dei suoi 1200 dipendenti, ha inoltre adottato sin da subito una serie di precauzioni: dal 24 febbraio fino al 6 marzo tutti i dipendenti e collaboratori delle sedi di Milano, Brescia, Modena, Rimini, Padova, Torino e Genova lavorano in modalità smart working, nonostante non siano stati rilevati casi di contagio.

Anche le riunioni sono state ripianificate in modalità virtuale (conference call o video call): sospesi i viaggi e le trasferte da e verso le
regioni coinvolte e i viaggi all’estero e temporaneamente cancellate tutte le attività di formazione.

Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti nella prima settimana, in cui il 100% dell’azienda sta lavorando da remoto – commenta Federica Troya, Head of HR and Services di Zurich Italia – Lo smart working ha contribuito a rinforzare la coesione all’interno dei vari team, aumentando la disponibilità tra colleghi e il senso di responsabilità in generale”.

“Quello che ci gratifica maggiormente sono gli attestati ricevuti dai nostri stakeholder, che non percepiscono alcuna interruzione nei nostri servizi, né una diminuzione del livello di qualità – continua Troya – Lo smartworking è una realtà in Zurich ormai da tempo e siamo orgogliosi di essere tra i pochi ad averlo implementato al 100% in questa situazione di grande difficoltà per il nostro paese”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, Zurich Italia: piano d’azione per i clienti della z...