Coronavirus, Whatsapp in prima linea contro le bufale online

(Teleborsa) – Nella giornata in cui il Financial Times ha svelato un rapporto dell’Ue che mette in guardia i paesi membri dalla campagna di disinformazione russa sull’emergenza Coronavirus, WhatsApp si schiera in prima linea contro le fake news da CoVid-19. L’app di messaggistica infatti, in partnership con l’Organizzazione Mondiale della Sanità, Unicef e Undp (il Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo), ha lanciato il “WhatsApp Coronavirus Information Hub” per sostenere le numerose iniziative sanitarie che si sono attivate in questi giorni. Si tratta, si spiega in una nota, di “una “guida rivolta ad operatori sanitari, educatori, leader delle comunità, organizzazioni no profit, governi e imprese locali che utilizzano WhatsApp per comunicare”.

Inoltre l’azienda ha deciso di donare 1 milione di dollari di WhatsApp all’Ifcn (International Fact-Checking Network) che sosterra’ il fact-checking della #CoronaVirusFacts Alliance, che si estende a più di 100 organizzazioni locali in almeno 45 paesi. Il sito whatsapp.com/coronavirus, offrirà quindi “anche consigli generali e risorse per gli utenti di tutto il mondo su come trovare informazioni attendibili sulla salute, e consigli su come contrastare il diffondersi di notizie non verificate”.

Solo in Italia le chiamate e i messaggi nell’ultimo periodo sono aumentati del 20% rispetto ad un anno fa e WhatsApp ha fatto sapere di aver quasi raddoppiato la capacita’ dei suoi server di supportare al meglio la crescente esigenza di chiamate voce e video in tutto il mondo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, Whatsapp in prima linea contro le bufale online